BENVENUTI !!!!!

Questo Blog è stato creato il giorno 11-09-2007 per raccontarVi i miei viaggi, ricchi di consigli utili. Se ne avete Voi da darmi sarete i benvenuti.

Allora buona lettura a tutti !!!
PER ORA HO VISITATO.......



Orologio Mondiale

lunedì 17 luglio 2017

FINALMENTE MALTA
...1° parte...
(venerdì 29 ottobre mercoledì 2 novembre 2016)


Ricordo ancora l'odore di mare, del pesce, il caldo afoso ma soprattutto il giallo quasi luccicante delle sue case.....sensazione stupenda.

Venerdì 29 ottobre.
Aereo diretto da Bologna con Ryanair e dopo un' ora e mezza di un volo discreto e una lasagna....accettabile, mangiata a bordo, atterriamo all'aeroporto internazionale di Luca a Malta sono le 12,30, piove. Mi dicevano : “a Malta non piove mai, stai sereno, è chiamata l'isola del sole, vedrai tanto tanto sole”.......Vabbè si comincia. Mi ero preparato uno schema con tabelle di bus, escursioni, orari...ma non ho provato a prender il bus con le valigie, i bimbi e pure sotto l'acqua, così decidiamo per un comodo e veloce taxi. Contratto per € 35,00 per tre adulti e due bimbi; non è a buon mercato ma ci porta comodamente al nostro albergo, senza che fatichiamo più di tanto. Si chiama Paradise Beach Resort 

(magnifiche viste dalla nostra stanza....)

ed è situato nella parte più a nord dell'isola, quindi per raggiungerlo abbiamo attraversato tutta Malta un viaggetto di 45 minuti tra strade sterrate locali e attraverso paesini. Entriamo nella sua grande Hall, ci registriamo, paghiamo la tassa di soggiorno (pochi euro) e finalmente siamo in stanza. E' bella, enorme, con tutto il necessario ma soprattutto con un terrazzino dal quale si vede il mare e l'isolotto di Comino. Unica pecca della stanza i letti che non sono altro che tavoloni appoggiati a delle gambe di legno..... imbarazzanti per una struttura a 4 stelle. Comunque giusto il tempo di appoggiare le valigie che ci tuffiamo subito nella piscina interna riscaldata e con acqua di mare......strana non l'avevo mai “provata” in una vasca; una bella sensazione.
Finale di giornata con cena al ristorante del Paradise, a parte le bibite (3€ per una bottiglia di acqua...un po cari) tutto a buffet naturalmente con poca varietà.....un po english style.....fa nulla ci adattiamo comunque.

L'impressione dell'isola di Malta ? Brulla, rocciosa, la Sicilia con un tocco inglese; infatti la guida è a sinistra. La adoro....
Cose negative: le lunghe e interminabili strade....

Sabato 30 ottobre, LA VALLETTA
oggi visita della Capitale La Valletta, prendiamo il bus n. 41 di fronte all'albergo e in circa 1 ora e mezza siamo al capolinea di tutti gli autobus alla Fontana dei Tritoni ; all'ingresso della Capitale. Percorriamo la via centrale Republic Street. Il nuovo Parlamento del nostro Renzo Piano, le rovine di un tempio antico, negozietti di ricordini, e poi balconi tanti balconi colorati,  lunghi, stretti, di ogni genere decorano magnificamente la via . La Co-Cattedrale di San Giovanni, è in ristrutturazione, al suo interno racchiude la vera bellezza, ori, stucchi , lapidi dei cavalieri sul pavimento in marmo, stupenda...unica pecca è stato non poter vedere il capolavoro di Caravaggio: La decollazione del Battista ….siccome era chiuso perché erano circa le 12 (assurdo!). Proseguiamo la passeggiata, vediamo il Palazzo del Gran Maestro (ingresso museo dell'armeria)  oggi sede degli uffici del Presidente Maltese. Improvvisamente la via corre giù lunga in discesa fino in fondo fino al Forte Sant'Elmo. L'ingresso alle mura esterne del Forte è gratuito (si fa un biglietto gratis....) se si desidera entrare dentro c'è il museo Nazionale della Guerra (a me non interessa) e si paga; noi stiamo all'esterno. Costeggiamo il mare e visitiamo il Siege Bell monumento eretto nel 1992 per onorare le 7000 vittime maltesi delle seconda guerra mondiale mediante un rintocco alle ore 12:00. Proseguendo e arriviamo fino alla zona del Waterfront, ovvero casette di pescatori recuperate magistralmente e trasformate in negozi, alberghetti, BeB. Qua c'è uno dei tre hard Rock Cafè del'isola, stretto, buio non mi è piaciuto molto....volevamo pranzare qua siccome è un ristorante ma vista la fila optiamo per quello accanto: il “Ristorante Pepe Nero” e abbiamo fatto bene. Consigliata la pizza e gli hamburger, personale cortese e prezzo nella norma, con una stupenda vista sul porto della capitale. Rientriamo in serata abbastanza soddisfatti del giretto.

Domenica 31 ottobre, IL SUD
Qui si deve festeggiare Halloween a giudicare dalle numerose maschere che vediamo in giro, oggi giornata dedicata ai bambini;con la visita al Playmobil Fun Park nella parte meridionale dell'isola. Prendiamo il bus diretto all'aeroporto e da qui cambiamo per la zona sud. L'ingresso costa € 1,2 adulti e € 2,4 i bambini, all'interno sono stati ricostruiti vari diorami dei famosissimi pupazzetti; la stazione di polizia, la balconata del re....e all'esterno c'è il galeone da esplorare e varie casette. 
Inoltre ci sono varie attività




 interattive e i bambini possono giocare con tutti i personaggi e i loro vari accessori, davvero divertente. Dopo il pranzo c'è stata l'immancabile tappa al negozio per acquisti vari..., siccome abbiamo tempo e voglia di girare andiamo ancora più a sud...Con il bus 119 arriviamo a Marsaxlokk (chiesa barocca Paris Church) zona famosa per le tipiche e variopinte barchette i Luzzu dai colori vivaci e con gli occhi Osiride sulla prua, ci imbattiamo pure in un simpatico camioncino colorato, in tono con le barchette, dal quale acquistiamo un ottimo gelato.....naturalmente CarpigianiRientriamo in serata che ormai è buio
Lunedì 1 novembre, GOZO & COMINO
Oggi gita in barca nell'arcipelago maltese. Verso le 9,30 un comodo pullman ci viene a prendere davanti all'albergo e ci porta al punto di ritrovo generale sul bel lungomare di Sliema . Da qui una nave parte in direzione nord costeggiando la costa, così ammiriamo il Fort Manoel, la Chiesa Carmelitana della Valletta e la sua enorme cupola e arriviamo a Gozo. Al porto un bus turistico 

ci porta fino a Rabat la capitale e breve pausa per la visita alla sua Cittadella. Questa è tutta fortificata e raccolta intorno alla Cattedrale barocca dedicata Vergine Maria Assunta (ingresso solo adulti 3€) quest'ultima è preceduta da una scalinata su cui fa bella mostra di sé un bronzo dedicato a papa Giovanni Paolo II . Seconda tappa del tour di Gozo l'arco naturale chiamato Azur Window la famosa finestra azzurra, collassata in mare alle 9.40 del'8 marzo 2017 a causa di una mareggiata. Io ci son salito sopra con molto timore siccome non c'erano protezioni perché era vietato scalarlo per il pericolo di ulteriori crolli dopo quello importante del 2012. Nella spiazzo antistante c'è una deliziosa chiesetta bianca (interno della semplice chiesetta) oltre a qualche chioschetto di bibite o souvenir

. Da qui torniamo verso il porto e ci dirigiamo per una visita a Comino. 


Arriviamo dopo una breve passeggiata alla spiaggiaBlue Lagoon, e immergiamo per un attimo i piedi nelle sue acque gelate di colore azzurro chiaro è davvero stupenda. Rientriamo in serata.


Martedì 2 novembre,
Purtroppo siamo al termine di questa breve toccata e fuga nell'arcipelago maltese, è tempo di tornare a casa. Prendiamo il bus per l'aeroporto e avendo ancora un po di tempo a disposizione prima di imbarcarci sul nostro volo facciamo una capatina all'Hard Rock Caffè che si trova lungo la strada per il gate. Non è enorme, abbastanza modesto, ma il commesso è gentile e ci regala delle chiavette usb a forma di chitarre, simpatiche, così finisco gli ultimi soldi acquistando qualche maglietta che sono davvero belle.


Considerazioni finali : mi è piaciuta molto, non vedo l'ora di tornarci, ho delle cose in sospeso da vedere assolutamente.